Fatti sulla pelle

Il "quinto quarto" è un concetto interessante per gli allevatori, perché quello che impari a scuola è che i quattro quarti sono un intero.

Se hai venduto quattro quarti di carne bovina, ne rimane ancora una quantità considerevole: la pelle bovina, le corna e altri sottoprodotti costituiscono il “quinto quarto”.

La pelle dei miei bovini da carne rappresenta circa l’8% del peso totale. Quindi cosa potrei farci?! Farla conciare e lavorare o scartarla e distruggerla…

Sono lieto che le pelli del bestiame vengano utilizzate per produrre pellami di alta qualità di cui le persone possono beneficiare per decenni, ad esempio sotto forma di robuste scarpe da trekking.

Lo spreco di risorse naturali non sarebbe mai un’opzione per me e rappresenterebbe anche una significativa contaminazione ambientale. I materiali alternativi, nella maggior parte dei casi si tratta di tessuti sintetici, dovrebbero essere prodotti al posto della pelle. Ciò consumerebbe acqua, materie prime, energia aggiuntiva e introdurrebbe numerosi prodotti chimici nell’ambiente.

Pertanto, fino a quando il bestiame pascolerà nei nostri alpeggi, dovrà anche essere rispettato l’utilizzo dell’intero animale e una conseguente produzione ecologica di pelli.

Inoltre: il numero di allevamenti biologici nella regione alpina è significativamente più elevato rispetto alle pianure.